Caserta

Nota in tutto il mondo per la Reggia Borbonica, Caserta è una città dalla storia antica che custodisce un patrimonio storico, artistico e architettonico davvero prezioso.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Città dalla storia antica e molto travagliata, Caserta è una località che custodisce un patrimonio storico, artistico e architettonico davvero prezioso. Fondata dagli etruschi con il nome di Galatia, la città fu prima dominata prima dai Sanniti e poi divenne una colonia romana. Dopo la caduta dell’Impero Romano Caserta ha subito diverse dominazioni: fu prima nelle mani degli Svevi poi degli Angioini e, infine, in quelle dei Borbone che la volevano rendere una città alla pari delle grandi capitali europee.

Caserta è composta da centro cittadino non troppo grande che si gira comodamente a piedi, ed è una città ricca di storia, monumenti e chiese. Famosa in tutto il mondo per ospitare la bellissima Reggia di Caserta, un complesso fatto costruire dalla famiglia Borbone che doveva competere con la sontuosa reggia di Versailles, la città è ricca di altri edifici e opere considerate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, come il Palazzo Belvedere San Leucio e l’Acquedotto Vanvitelliano.

Cosa vedere a Caserta

Caserta è una città non molto distante da Napoli ma che offre un’atmosfera completamente diversa rispetto alla città partenopea. Particolarmente conosciuta per la presenza della Reggia Borbonica, questa tranquilla cittadina campana è una città con una storia davvero antica e si presenta come una destinazione in grado di coniugare storia, arte, natura e architettura.

Reggia di Caserta

1Piazza Carlo di Borbone, 81100 Caserta CE, Italia

La Reggia di Caserta è un complesso architettonico costruito dal celebre architetto Luigi Vanvitelli tra il 1752 e il 1845 su volere di Carlo Borbone. Concepita sul modello della Reggia di Versailles, la Reggia di Caserta è un’opera del barocco italiano che comprende più di 1200 stanze e quasi 1800 finestre ed è stata inserita nel 1997 nella lista dei beni del Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Per visitare tutto il complesso ci vogliono almeno due giornate intere, ma le tappe più importanti da non perdere assolutamente sono: gli appartamenti reali, il parco e il giardino inglese.

All’interno della reggia sono visitabili il piano destinato alla Famiglia Reale, le Sale di Rappresentanza e l’Appartamento Vecchio mentre all’esterno si trovano il parco e il Giardino Inglese dove si può ammirare la famosa statua in marmo di Carrara ”Bagno di Venere”.

Maggiori informazioni

Belvedere di San Leucio

2Belvedere di S. Leucio, 81100 Caserta CE, Italia

Il Palazzo imperiale Belvedere di Leucio, frazione di Caserta, è stato sede di diverse famiglie nobili come gli Acquaviva, fino a quando con l’arrivo dei Borbone l’area venne utilizzata dai reali nei momenti di svago e tempo libero. Solo nel 1778, re Carlo di Borbone si decise di sfruttare il complesso per ospitare una comunità di artigiani e tessitori nota come Real Colonia di San Leucio. In questa comunità ragazzi orfani o uomini poveri venivano accolti, istruiti e formati per diventare lavoratori tessili. Qui vivevano lavoratori che venivano istruiti, equamente retribuiti e ricevevano giuste cure: per oltre due secoli questo luogo è stato un modello sociale invidiato da tutto il mondo.

Nel 1997 il complesso di San Leucio entrò a far parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, ed oggi qui si trovano ancora due quartieri operai, il palazzo del Belvedere con un incantevole giardino in cui passeggiare, che spesso diventa luogo ideale per concerti ed eventi culturali. La seta prodotta qui ha raggiunto una popolarità unica al mondo, arrivando ad arredare anche importanti edifici, come la Casa Bianca, Buckingham Palace e il Quirinale.

Acquedotto Carolino

3SS265, 81020 Valle di Maddaloni CE, Italia

L’Acquedotto Carolino è una vera opera di ingegneria idraulica voluta da Carlo di Borbone per portare l’acqua dalle sorgenti del Taburno fino alla Reggia di Caserta. L’acquedotto ideato da Luigi Vanvitelli (lo stesso che progetto anche la Reggia di Caserta) è stato costruito sul modello degli antichi acquedotti romani ed è lungo 38 km per la maggior parte interrati, mentre in altri punti si trovano dei ponti-canale.

La parte più famosa dell’acquedotto è quella che attraversa Valle di Maddaloni dove si può ammirare un ponte lungo circa 529 metri composto da tre ordini di arcate che poggiano su 44 piloni a pianta quadrata. Nel 1997 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO ed ad oggi lo si può ancora ammirare in tutta la sua grandiosità ai piedi della Valle di Maddaloni.

Casertavecchia

Piccolo e suggestivo borgo di origini medioevali, Casertavecchia si trova costruita su una collina appena a nord della città di Caserta. Una tappa da non perdere dato che passeggiando tra le sue stradine sembra di aver compiuto un viaggio indietro nel tempo: i suoi vicoli acciottolati ospitano piccole botteghe che portano avanti le tradizioni di un tempo, case in pietra e ristoranti tradizionali.

Il Duomo della città, consacrato a San Michele Arcangelo, risale al 1113 e si presenta in stile romanico con un maestoso campanile alto 32 metri. Vicino al Duomo si trova anche la Chiesa dell’Annunziata, risalente alla fine del 1300 e costruita in stile gotico con interni meravigliosamente affrescati. Meritano una visita anche i resti del castello di Casertavecchia che risale all’879 e che fu utilizzato come fortezza difensiva fino al 1500.

Anfiteatro Campano e Museo dei Gladiatori

5Piazza I Ottobre, 36, 81055 Santa Maria Capua Vetere CE, Italia

L’Anfiteatro Campano è un affascinante anfiteatro romano edificato dall’imperatore Augusto che si presenta come il secondo anfiteatro più grande al mondo dopo il Colosseo. Non molto conosciuto l’Anfiteatro Campano è uno dei reperti più importanti che l’antica società romana ha lasciato in Campania.

Originariamente la struttura annoverava anche una scuola per gladiatori, dalla quale nel 73 a.C., partì la famosa rivolta guidata da Spartacus. Purtroppo nel corso dei secoli l’anfiteatro fu colpito da devastazioni e saccheggi da parte dei barbari e dei saraceni.

Bosco di San Silvestro

6Via dei Giardini Reali, 78, 81100 Caserta CE, Italia

Antica riserva di caccia dei Borbone, il Bosco di San Silvestro dal 1993 è un’oasi del WWF che si estende per circa 76 ettari dove si possono osservare specie di flora e di fauna mediterranea. Percorsi tematici guidati permettono di scoprire questa bellissima oasi protetta, dove in estate si può ammirare anche il fenomeno della bioluminescenza grazie alle numerose lucciole presenti nel giardino.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire a Caserta

Caserta non è una città molto grande e si può girare comodamente a piedi, tuttavia la zona migliore in cui soggiornare è certamente il centro storico. Il centro è un’area ricca di vita dove si trovano diverse botteghe e ristoranti tipici, ma anche locali in cui provare la vita notturna della città.

Il centro cittadino si trova ad un paio di centinaia di metri dalla Reggia Borbonica mentre la stazione ferroviaria dista meno di un chilometro. Per un soggiorno romantico e suggestivo potete scegliere di dormire a Casertavecchia.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Alloggi consigliati a Caserta

Hotel
Novotel Caserta Sud
Caserta - S.S. 87 Sannitica Km 22.600Misure sanitarie extra
7,9Buono 837 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Royal Caserta
Caserta - Viale Vittorio Veneto 13Misure sanitarie extra
8,8Favoloso 2087 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Grand Hotel Vanvitelli
Caserta - Viale Carlo IIIMisure sanitarie extra
8,5Favoloso 2792 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Caserta Antica
Caserta - Via Tiglio 75 Sommana Località Caserta VecchiaMisure sanitarie extra
8,1Ottimo 662 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Plaza Caserta
Caserta - Viale LambertiMisure sanitarie extra
8,2Ottimo 1127 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel dei Cavalieri Caserta - La Reggia
Caserta - Piazza Luigi Vanvitelli 12
9,0Eccellente 1416 recensioni
Vedi Tariffe

Come raggiungere Caserta

A circa 35 km dalla città di Caserta si trova l’aeroporto di Napoli Capodichino che è collegato quotidianamente con le principali città italiane ed europee. Dall’aeroporto di Napoli potete raggiungere Caserta sia in autobus che noleggiando un automobile.

L’autobus impiega 35/40 minuti mentre in automobile impiegherete circa 30 minuti e dovrete percorrere l’autostrada A1/E45 in direzione nord per circa 25 km e, infine, prendere l’uscita Caserta nord. La città di Caserta ha anche una stazione ferroviaria che collega la città ad altre località come Napoli, Benevento e Piedimonte. In alternativa anche gli autobus delle linee Flixbus e Duemari collegano le principali città italiane a Caserta.

Meteo Caserta

Che tempo fa a Caserta? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Caserta nei prossimi giorni.

venerdì 29
13°
22°
sabato 30
15°
23°
domenica 31
17°
21°
lunedì 1
16°
19°
martedì 2
17°
21°
mercoledì 3
16°
18°

Dove si trova Caserta

La città di Caserta si trova nella parte nord della regione Campania e dista 37 km da Napoli, 200 km da Roma e 270 km da Bari.

Vedi gli alloggi in questa zona

Approfondimenti su Caserta

Reggia di Caserta

Reggia di Caserta

Voluta da Re Carlo di Borbone a metà del XVIII secolo, la Reggia di Caserta è un bellissimo complesso dichiarato nel 1997 Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco.
Leggi tutto

Località nei dintorni